CDR e l'arte

La combinazione armonica di studio, ricerca e lavoro ha generato e continua a generare in CDR una particolare sensibilità verso l’arte, sotto la guida artistica e filosofica di Luciano Romoli.

L’unione delle "due culture", la scientifica e l’umanistica, imbevute nel collante privilegiato della fantasia e dell’immaginazione, ha portato allo sviluppo di una particolare forma d’arte che CDR produce e promuove con passione ed impegno: video, immagini, installazioni, performance, strutture architettoniche, moduli di arredamento. Varie forme di espressione nelle quali la componente artistica dialoga elegantemente con la tecnologia.

Analisi dello spazio di un angelo

16 Maggio 2014

Beato Angelico e le teorie geometriche sono l’ispirazione per un’analisi dello spazio in cui è inserito l’affresco dell’ “Annunciazione”, presso il convento di san Marco, a Firenze. La struttura derivante dallo studio fu inserita all’interno della navata destra della Pieve di Santa Maria allo Spino, in provincia di Siena, nel 1983.

 

Concoide, Fourier, Risonanza

16 Maggio 2014

Questa struttura è installata all’esterno della sede principale di CDR. E’ l’espressione della ricerca estetica compiuta da Luciano Romoli a partire dalla riflessione su tre concetti scientifici fondamentali: la risonanza, studiata tra gli altri dal matematico Huygens, la rappresentazione delle funzioni armoniche secondo Fourier e la curva concoide ideata dal geometra greco Nicomede.